CONTATTI

Stalking


TI SENTI MINACCIATA O PERSEGUITATA? SEI STANCA DI VIVERE NELL’ANSIA?

Determinate tipologie di persone a volte, per loro motivazioni o convinzioni personali, ignorano gli avvertimenti, continuando imperterriti a molestare ed invadere la privacy altrui.

Lo stalking è divenuto un reato penale, che consiste in un comportamento persecutorio, reiterato, asfissiante, in grado di cambiare il vostro stile di vita per sempre, comportando talvolta, danni a livello psicologico per la persona che subisce la minaccia. 

Se vuoi riprendere in mano la tua vita prima che la situazione degeneri, contatta Noir Investigation e insieme metteremo fine a tutto questo per sempre.

 

Continua a leggere...

Stalking

Molte persone sono dell’idea che lo Stalking sia qualcosa che vede come vittime figure celebri, quando in realtà è un fenomeno che possiamo riscontrare nella vita di tutti giorni. Lo stalking può essere definito come un'attenzione persistente e non desiderata verso qualcuno, che viene costantemente infastidito. Potremmo essere chiamati a tarda notte, o più volte al giorno. Ricevere costantemente messaggi, oppure essere seguiti.  Costituisce stalking una certa frequenza nel contattare la vittima. Ciò che rende il problema particolarmente difficile da affrontare è che può protrarsi per un lungo periodo di tempo, facendoci sentire costantemente ansiosi e impauriti. La vittima infatti potrebbe temere comportamenti che possono nuocere a se stessa. A volte il problema cresce lentamente, senza che ci accorgiamo di essere effettivamente vittime di stalking.

Denuncia per stalking

Lo stalking oggi giorno sta assumendo sempre più sembianze anonime e digitali, per questo motivo è bene affidarsi ad un’agenzia di investigazione che possa capire effettivamente chi è il carnefice. Compiere infatti una denuncia ad ignoto rende molto basse le possibilità che il nostro caso venga preso davvero in esame. Se invece conosciamo l’autore di stalking, le cose divengono automaticamente molto più facili. Le prove sono un aspetto determinante come anche nel caso dell’Infedeltà coniugale, proprio grazie a queste si alzano le possibilità di vincere una causa. 

I social media e Internet sono spesso utilizzati per lo stalking e le molestie, parliamo proprio di una nuova forma di stalking denominata  "cyber-stalking". Se siamo vittime di questa tipologia di stalking e l’autore si nasconde, dobbiamo necessariamente smascherarlo se vogliamo avere giustizia. Non lasciamo correre appena sentiamo che una persona è insistente e ci contatta troppe volte al giorno, non dobbiamo sentirci ansiosi, minacciati. Lo stalking mira proprio al nostro stato emotivo e psicologico per destabilizzarci

Stalking: come farci aiutare

Se pensiamo di essere vittima di stalking la prima cosa da fare, nel caso in cui abbiamo bisogno di prove e non conosciamo l’autore, è probabilmente contattare un’agenzia di investigazione la quale si preoccuperà a che di effettuare se necessario Indagini patrimoniali. Solo quando avremo tutta la documentazione e nome e cognome dello stalker, possiamo contattare il proprio legale che si preoccuperà di utilizzare al meglio il materiale ottenuto. In questa situazione la possibilità di ottenere giustizia è molto alta. Però prima di procedere con le indagini, dobbiamo accertarci che la descrizione di stalking rispecchi la realtà dei fatti. Per essere definito stalking deve avere delle caratteristiche specifiche:

  • un grande numero di chiamate telefonate o messaggi nell’arco di una giornata o subito dopo aver incontrato la vittima;
  • presenza fisica costantemente appiccicosa, controllante e dispotica;
  • richiesta costante di attenzioni in modo entrante;
  • invio di regali anche quando la persona non li desidera;
  • appostamenti in auto davanti alla casa della vittima più volte al giorno o frequentemente durante la settimana. 

Gli stalker ora grazie alla rete, come dicevamo sopra, possono nascondersi abilmente ed accedere inoltre anche ai nostri account privati. Visionare contenuti personali, scaricarli, ricattarci con il materiale se magari non esprimiamo il desiderio di vederli. Non aspettiamo di arrivare a questo punto, ma denunciamo il reato prima che possa avere degli aggravanti. Dobbiamo proteggere la nostra persona e soprattutto non vergognarci di esprimere che effettivamente siamo vittime di stalking. Possiamo confidarci con parenti, amici, o chiedere aiuto a professionisti che possono aiutarci ad elaborare la cosa man mano. 

Reati di stalking

La norma prevista dal Codice Penale per i reati di stalking entra nel merito della denuncia e delle indagini da avviare. Il testo spiega chiaramente che la presunta vittima deve presentare querela alle autorità di riferimento entro e non oltre sei mesi dai reati di stalking commessi. La revoca della denuncia inoltre può verificarsi solo e soltanto per via giudiziale. Mentre per quanto concerne l’atto questo risulta irrevocabile se avvenuto e reiterato nelle modalità che sono riportate nel comma dell’Art. 612 bis. Contrariamente se gli atti di stalking coinvolgono altri delitti, e hanno come vittime minori o soggetti con disabilità, per cui fanno riferimento alla Circonvenzione d'incapace, le autorità devono per forza procedere d’ufficio. 

Pena per stalking

Dopo le adeguate Investigazioni al fine di scoprire quando nascosta l’identità dello stalker, pensiamo ad esempio a casi di Cyberbullismo, l’autore rischia:

  • reclusione da un anno a sei anni e sei mesi.

Ma spesso la pena dipende dalla gravità dello stalking e da reatiaggravanti che vengono ad ogni modo presentate nel testo della legge. La pena aumenta quindi nel caso di divorzio con affidamento figli, quindi nel caso di ex partner o coniuge. Viene maggiorata di metà invece se viene toccato l’ambito della Tutela minori, ovvero nel caso in cui la vittima del reato è un minore. Ma non  solo, anche nel caso di una donna in stato di gravidanza, o soggetto disabile. Un'aggravante è anche l’uso di armi per minacciare la vittima, o atti di violenza. Il tribunale prenderà in esame il crimine nel suo complesso, analizzando tutte le prove a favore della vittima. Il processo potrebbe durare molto se le prove non sono lampanti, ma ne vale la pena comunque. La prima cosa da fare è proteggere se stessi, quindi bloccare ogni contatto con lo stalker sia prima che durante il processo. Possiamo cambiare numero ad esempio e tutti gli indirizzi email, o account social. Se abbiamo la possibilità di spostarci per la durata del processo in un’altra abitazione potrebbe rappresentare un aspetto positivo per la propria serenità mentale. In caso contrario non pensiamoci due volte a contattare le forze dell’ordine

 

 

 

 

 

 

 

contattaci per maggiori informazioni

© Noir Excellence Group | Privacy Policy | Sito web realizzato da MSN - Make Some Noise srls