CONTATTI

Verifica permessi legge 104


 

Nell’anno 1992 è stata introdotta la Legge 104, ovvero un traguardo significativo per chi aveva la necessità di assistere parenti con disabilità.

Come spesso accade, la legittimità di un diritto sfocia nell’illegalità dell’abuso.

Recenti sentenze della Corte di Cassazione, hanno individuato quali preposti di legge, le Agenzie Investigative autorizzate, come Noir Investigation a verificare la richiesta stessa.

Il datore di lavoro è tenuto per legge a concedere uscite e assenze giustificate dall’eccezionalità della situazione, ma può comunque accertarsi che il dipendente che ne beneficia, utilizzi tale richiesta in modo lecito.

NOIR INVESTIGATION tutela da sempre gli interessi dei suoi clienti dal comportamento illecito dei suoi dipendenti.

 

Continua a leggere...

Verifica permessi legge 104

Le agevolazione della Legge 104 spettano a quei lavoratori dipendenti che risultano disabili oppure alla figura di caregiver che se ne occupa. La Verifica permessi legge 104 può essere realizzata in diversi modi, ma la strategia più efficace rimane quella di affidarsi ad un’agenzia di Investigazioni. Solo in questo modo grazie a personale competente nel settore, sarà possibile svelare se effettivamente il nostro dipendente ha dichiarato il falso sul posto di lavoro. Lo Statuto dei lavoratori vieta infatti categoricamente i controlli del personale, in quanto si incorrerebbe in violazione della privacy. Per cui rientrando a pieno nell’applicazione della legge, risulta in tal modo possibile pedinare il sospettato, effettuare filmati, fotografie, mettere microspie o registratori per smascherare l’imbroglione ed ottenere giustizia. Anche per quanto riguarda la Concorrenza sleale risulta possibile a tutti gli effetti affidarsi ad un’agenzia di questo tipo e compiere delle verifiche accurate, per appurare la realtà dei fatti

Legge 104 verifica inps

Tramite l’inps è possibile comprendere se il nostro dipendente di lavoro effettivamente risulta segnato come invalido o portatore di handicap. Ma anche in questo caso potrebbero essere state commesse delle manovre ad hoc, falsificando documenti in modo impeccabile oppure tramite conoscenze. Ad ogni modo il datore di lavoro che sospetti di una violazione della legge 104 può intraprendere diverse vie. Sicuramente deve affidarsi a chi lavora nel settore delle investigazioni, soprattutto per non rischiare di violare la legge. Nel processo di verifica della legge, la Grafologia investigativa svolge un ruolo chiave. In che modo? Grazie allo studio della grafia è possibile capire l’identità del soggetto e i caratteri della sua personalità. Fattori importanti nelle fasi di individuazione ad esempio di documenti falsi. 

Dopo aver ottenuto prove del reato, dobbiamo darle al nostro legale, il quale in tribunale le userà proprio a dimostrazione della violazione della Legge 104. Nel caso in cui ad esempio le foto siano state scattate in modo approssimativo, non molto chiaro, non c’è da preoccuparsi. Infatti nel momento in cui le prove creino incertezze, possono sempre essere sostituite dalla dichiarazione testimoniale del suo autore, come ad esempio l’investigatore.

Verifica permessi 104: come l’azienda può proteggersi 

Le aziende che desiderano tutelarsi dall’abuso e violazione della Legge 104, devono ricorrere ai servizi offerti da agenzie investigativeautorizzate e specializzate in questo ambito. Lo strumento investigativo come visto in precedenza è giustificato se va a violare la privacy fuori dal posto di lavoro e ci aiuta ad ottenere tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno. La stessa cosa avviene anche nel caso in cui l’azienda ha paura che le sue Informazioni commerciali possano essere perse andando nelle mani sbagliate. Come risulta confermato più volte dalla Corte di Cassazione, se dalla verifica assenteismo risultano diverse assenze ingiustificate queste potrebbero nascondere un falso stato di malattia. Nel momento in cui l’azienda ha tutte le prove a suo favore per un’accusa concreta e valida del dipendente di lavoro, ha tutto il diritto di effettuare il licenziamento per giusta causa

Verifica requisiti permessi legge 104

Il testo della legge 104 ha introdotto un cambiamento rivoluzionario all’interno del tessuto sociale, un modo di intendere la disabilità completamente diverso. Inoltre le integrazioni e le modifiche fatte in un secondo momento, hanno reso più efficace l’applicazione delle disposizioni previste nel testo iniziale della legge. All’art. 1 la legge parla chiaramente del rispetto dei diritti di libertà e di autonomia della persona handicappata, promuovendone la piena integrazione sociale, supportandola dove necessario. 

La norma fissa alcuni obiettivi importanti:

  • previene e rimuove dove possibile le situazioni invalidanti che rendono difficile un tranquillo sviluppo della persona umana;
  • il raggiungimento dell’autonomia personale;
  • la partecipazione di chi è portatore di handicap alla vita collettiva;
  • la concretizzazione di diritti civili, politici e patrimoniali;
  • recupero della persona affetta da mancanze fisiche e psichiche, assicurando servizi di prevenzione e cura;
  • e sensoriali e assicura i servizi e le prestazioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle minorazioni, 
  • interventi finalizzati a ridurre situazioni di emarginazione sociale.

Inoltre questa legge prevede delle agevolazioni sul posto di lavoro, un accesso facilitato perché si appartiene ad una certa categoria di lavoratori e inoltre prevede alcuni contributi speciali. Proprio per questo motivo è importante smascherare coloro che abusano di questa legge, volta a proteggere e agevolare seriamente coloro che hanno bisogno di supporto e integrazione. 

Verifica permessi legge 104

Generalmente come avviene anche per smascherare la Contraffazione brevetti, l’agenzia segue uno schema o metodo ben preciso di indagine. Un metodo generalmente utilizzato prevede le seguente fasi:

  1. Valutazione, in questa fase l’agenzia di investigazione si occupa di raccogliere tutte le informazioni e i dati per iniziare le indagini, facendo capire anche se è possibile davvero tutelare efficacemente i diritti del cliente;
  2. Strategia, qui si sceglie quale sia la via migliore da intraprendere e si propone al cliente, di modo da metterlo a conoscenza delle modalità di azione. Si tratta anche di una sorta di preventivo, nel quale viene riportata l’indicazione di costi, tempi e risultati;
  3. Azione, questa è la fase centrale di tutto il lavoro investigativo e si costituisce dalle attività di indagine sul campo. Il lavoro deve essere svolto con attenzione, meticolosità, e soprattutto bravura;
  4. Verifica, alcune aziende hanno nel personale un supervisore il quale accerta che tutte le azioni siano svolte in coerenza con la strategia investigativa;
  5. Risultato, qui si concludono le indagini e al cliente viene consegnata una relazione redatta da avvocati, con tanto di prove. Il cliente a questo punto ha alte probabilità di vincere la causa. 

 

 

 

contattaci per maggiori informazioni

© Noir Excellence Group | Privacy Policy | Sito web realizzato da MSN - Make Some Noise srls